LA SERIE A DEI POSITIVI AL COVID: IL BALLETTO IMBARAZZANTE DELLA PRIMA GARA DI RITORNO

Quando la storia si ripete diventa una farsa. E la situazione del calcio italiano è arrivata nel suo momento più ridicolo e tragicomico. Domani, in teoria, torna il campionato di Serie A. Ma i comunicati delle squadre sulla positività di uno o dieci giocatori si seguono ora dopo ora e la situazione comincia a diventare imbarazzante. Anche perché esattamente come lo scorso anno le Asl fanno il loro lavoro e si muovono in ordine sparso, tra trasferte negate e club bloccati.

A un giorno dal ritorno in campo la situazione vede almeno cinque partite a rischio rinvio: Atalanta-Torino, Fiorentina-Udinese, Juventus-Napoli, Salernitana-Venezia, Spezia-Verona. Al momento sono circa 80 i positivi in Serie A e i controlli sono ancora in corso. Questa mattina si attende la decisione dell’Asl Napoli 1, che già ieri sera aveva fatto sapere di valutare il blocco del viaggio a Torino per la squadra di Spalletti, dove domani sera si dovrebbe giocare Juve-Napoli.

L’Asl di Salerno nel frattempo ha già bloccato la Salernitana, attesa a Venezia. La Salernitana con ogni probabilità sarà costretta a saltare anche la gara con il Verona, visto che la quarantena scadrà tra dieci giorni: la situazione verrà rivalutata venerdì.

Nel Torino i positivi sono 6 ed oggi ci sarà un nuovo giro di tamponi. Il Verona ha 8 calciatori contagiati. L’Udinese ne ha 7. Anche altri tesserati dei club sono positivi, non solo i giocatori. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.