COVID-19, VESCOVO VIETA AI PRETI NO VAX DI DARE LA COMUNIONE

La decisione di monsignor Giacomo Cirulli, vescovo delle Diocesi di Teano-Calvi e di Alife-Caiazzo, di proibire la distribuzione dell’eucarestia da parte di sacerdoti, diaconi, religiosi e laici non vaccinati, “conferma la linea del rispetto e tutela della vita che in questo momento storico chiama in causa le scelte di ogni singolo”, si pone come “ulteriore misura utile a contrastare il dilagare del virus tra la popolazione e a tutelare tra i più fragili anche coloro che potrebbero non godere dei vantaggi della copertura vaccinale e purtroppo, come testimoniano i casi
crescenti negli ospedali di tutta Italia, subire il danno della malattia”. E’ quanto si legge in un “chiarimento” circa le disposizioni anti Covid-19 del vescovo Cirulli diffuso dagli Uffici
diocesani per le comunicazioni sociali delle Diocesi di Teano-Calvi e Alife-Caiazzo, unite da Papa Francesco “in persona episcopi”. Monsignor Cirulli, si sottolinea, “oltre ad aver deciso la sospensione attolica italiana e di Papa Francesco a sostegno della campagna vaccinale, tema su cui questa mattina è nuovamente tornato il Pontefice nel saluto al Corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede”. 

  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.