DIFENSORI GOLEADOR, INSIGNE COME DIEGO PER IL POKER AI GRANATA. ORA FEBBRAIO DECISIVO MA SERVE RABBIA

Giuseppe Manzo – Tutto facile, a parte il momentaneo pareggio. Poker del Napoli contro quel che rimaneva della Salernitana funestata dai positivi al Covid. La terza linea azzurra protagonista: Juan Jesus finalmente riesce a non vedere annullato il gol dal Var e Rahamani nella ripresa sigla il tris che chiude il match.

Nel mezzo ci sono due penalty. Quello dubbio su Elmas realizzato da Ciro Mertens che porta il Napoli in vantaggio nell’intervallo. E poi Lorenzo che si guadagna e realizza il 4-1 entrando così nella storia dei marcatori azzurri: raggiunge Diego Armando Maradona a 115 reti e ora fino a fine stagione può non solo superarlo ma provare a raggiunge (e superare) Marek Hamsik a quosta 121 diventando il secondo marcatore della storia azzurra prima di prendere il volo per Toronto: servono 7 gol per questo obiettivo.

Siamo al punto decisivo della stagione. Con la pausa il Napoli può recuperare fisicamente tutti gli indisponibili e prepararsi al giro di boa per quella che sarà la volata scudetto: 6 febbraio Inter-Milan e Venezia-Napoli, 13 febbraio Napoli-Inter. In una settimana potrebbe accorciarsi la classifica o determinare la fuga dei Campioni d’Italia.

Poi il mese prossimo ci sarà anche il Barcellona per l’Europa League e Luciano Spalletti sa cosa sarà fondamentale: “Dobbiamo migliorare da un punto di vista di cattiveria e di carattere, le partite con le cinque sostituzioni non sono mai tranquille nemmeno con due gol di scarto. Sull’aspetto della determinazione e sull’andare a considerare che non c’è un tempo illimitato per chiudere le partite e dobbiamo fare dei passi in avanti, anche oggi di palloni dentro l’area di rigore ne sono passati tanti ed a fine primo tempo per poco non eravamo in parità”.

Tutto chiaro, no? Tirare il fiato e poi giocarsi tutto sul campo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.