BAGNOLI, SCONTRO SULLE NOMINE DI MANFREDI. MARESCA ATTACCA: “PESSIMO INIZIO, LOTTIZZAZIONE”

Nomine struttura commissariale Bagnoli: è scontro. I due sub-commissari sono il notaio Dino Falconio, capolista alle ultime elezioni comunali nella lista che faceva proprio riferimento al sindaco e neo presidente della Fondazione Ravello, e l’ingenere Filippo De Rossi, ex rettore dell’Università del Sannio. Ma non solo.

Tra le nomine, c’è quella di Attilio Auricchio, per nove anni capo di gabinetto del sindaco de Magistris, che sarà uno dei due dirigenti della struttura con il ruolo di supporto tecnico. L’altro dirigente arriva invece dall’Asl Napoli 1 ed è l’ingegner Giuseppe Napolitano.

Maresca attacca: “lottizzazione”

«Su Bagnoli pessimo inizio e brutta scelta del sindaco Manfredi sui sub commissari e sul comitato tecnico. Se questo è il metodo, iniziamo proprio male». Lo dichiara in una nota Catello Maresca, consigliere comunale di opposizione.

«Una scelta di lottizzazione, quella dei nomi per la struttura commissariale di Bagnoli, per accontentare candidati non eletti ed altre non note diverse istanze – prosegue il magistrato – senza alcuna interlocuzione con le categorie professionali e sociali né con la città». Per Maresca «alcune nomine appaiono almeno bizzarre». In particolare «è stato nominato un notaio, amante della musica classica e che a questo punto si propone come “tuttologo”, già nominato dal governatore De Luca presidente della Fondazione Ravello. E, guarda caso, capolista non eletto di Manfredi per la corsa al Comune alle ultime amministrative».

E ancora sugli altri incarichi il leader della minoranza di centrodestra incalza: «Un dottore dietologo nel comitato tecnico, anche lui casualmente marito dell’attuale presidente della prima Municipalità. Un’altra che è dipendente C1 distaccata dal Comune di Roma. Altri parenti ed amici vari e, per finire, la chicca: un colonnello “resuscitato” dalla tragica gestione de Magistris».

«Ci chiediamo cosa ci sia dietro queste nomine – insiste Maresca – che garanzia tecnica offrano i soggetti designati e secondo quali parametri non dichiarati siano stati scelti. Così non va. Bagnoli è una delle grandi scommesse su cui si gioca il futuro della città e siamo convinti che tutti i napoletani abbiano diritto di saperlo». «Auspichiamo – conclude – un passo indietro da parte di Manfredi per favorire un metodo più trasparente e partecipato attraverso un avviso pubblico».

Rincara la dose anche Bianca D’Angelo (Gruppo Maresca) e presidente Commissione Trasparenza: “inviterò il sindaco Manfredi in Commissione affinchè possa spiegare la ‘ratio’ delle nomine che ha effettuato sulla Commissione per Bagnoli. Dopo anni di spreco di risorse pubbliche, di ritardi e inefficienze, apprendere che il neo Sindaco nomini chi si è già reso responsabile dei fallimenti nella passata gestione Comunale o candidati della sua lista non eletti o, addirittura, parenti di politici, lascia increduli e scandalizzati. Bagnoli merita competenza e non ulteriori perdite di tempo, è necessario concludere la bonifica e dare una visione urbanistica e sociale ad un quartiere che potrebbe rappresentare un volano per l’economia turistica di questa città . Il sindaco  se non darà spiegazioni in merito, spero revochi le nomine in regime di auto tutela così da evitare ricorsi alla magistratura ordinaria e contabile”.

Manfredi: scelte autonome

Per il sindaco Gaetano Manfredi le nomine dei componenti della Struttura di supporto di Bagnoli, “in totale autonomia ho individuato figure professionali – distaccate già dipendenti della Pubblica Amministrazione – in grado di fornire, per la rispettiva competenza, un contributo valido al controllo dell’opera di bonifica e di riqualificazione che interesserà l’intero sito di Bagnoli. La funzione di tale commissione è esclusivamente di monitoraggio, essendo la gestione delle risorse finanziarie in capo al soggetto attuatore. La struttura ha già avviato la programmazione per accelerare i tempi di intervento, nel comune intento di imprimere la svolta richiesta dai cittadini”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.