SCUOLA, A NAPOLI EST SPORTELLO GRATUITO PER LE ISCRIZIONI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE

Al via a Napoli lo sportello gratuito per sostenere le famiglie nelle iscrizione dei propri figli agli istituti scolastici. Nonostante il processo sia stato digitalizzato, già da alcuni anni, attraverso il portale del Ministero, sono ancora numerose le famiglie che non riescono a muoversi agevolmente tra dispositivi e piattaforme online.

Lo sportello di consulenza informatica, senza alcun onere per i genitori, sarà attivo per alcune scuole della periferia orientale di Napoli. L’iniziativa – curata dall’associazione Arci Movie nell’ambito del progetto EduCare selezionato dall’Impresa Sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile – è uno strumento di accompagnamento e supporto immaginato per tutti i genitori che non hanno alcuna familiarità con gli strumenti digitali.

Si seguono le famiglie non soltanto nell’iter di iscrizione dei giovani alla scuola. Gli operatori, infatti, sono a disposizione anche per l’attivazione dei servizi SPID e PEC, ovvero la posta elettronica certificata: entrambi sono sempre più importanti per dialogare con la pubblica amministrazione e per accedere a una serie di piattaforme e portali web istituzionali, e non. Inoltre, lo sportello permette un supporto anche per conoscere gli strumenti Google – ad esempio per l’attivazione e la gestione di una casella di posta GMail – e per le richieste relative a bonus, sussidi e contributi pubblici.

Il punto di assistenza virtuale è svolto dagli operatori dell’associazione NEA Napoli Europa Africa – tra i partner del progetto EduCare – che dialogheranno con i genitori attraverso un appuntamento telefonico. In particolare, lo sportello sarà attivo per la platea delle famiglie di tre istituti comprensivi di Napoli Est: l’83° Porchiano Bordiga di Ponticelli e il 69° Stefano Barbato e il Madre Claudia Russo Solimena di Barra. I genitori possono contattare il numero di telefono 349 68 22 408 (anche WhatsApp) per prenotare l’appuntamento specificando il tipo di supporto di cui hanno bisogno. Il servizio, che si svolge a distanza, sarà attivo per tutto il mese di febbraio.

«La crescita culturale degli adulti e l’accompagnamento delle famiglie verso una cittadinanza sempre più consapevole sono elementi fondamentali per il contrasto alla povertà educativa», evidenzia Colomba Punzo, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo 83° Porchiano Bordiga, che insiste: «L’alfabetizzazione digitale è aspetto essenziale della formazione culturale della persona e strumento Importante per la vita dell’individuo e del cittadino».

Una risposta concreta alle difficoltà dei genitori dei quartieri periferici di Napoli dove l’alfabetizzazione digitale riscontra particolare difficoltà, anche per i costi necessari ai vari dispositivi e servizi. Di qui l’intervento delle realtà del progetto EduCare – che vede l’associazione Arci Movie quale capofila – che anima i quartieri Barra, Ponticelli e San Giovanni a Teduccio con laboratori e percorsi di tutoraggio e sostegno rivolti a scolari e genitori per contrastare la dispersone scolastica, implementare l’offerta didattica e promuovere azioni contro la povertà educativa e culturale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.