AGRIGENTO, IL CASO: A RISCHIO RISTORANTE MULTIETNICO GINGER-PEOPLE&FOOD CHIUSO DA 3 MESI

La notte del 4 novembre 2021 crollava il controsoffitto, pieno d’acqua, dei bagni riservati al pubblico e Ginger-peopl&food. Il ristorante della cooperativa sociale Al Kharub si allagava.

È stata chiusa l’attività in attesa che l’ente preposto individuasse e riparasse la rottura nella rete pubblica, esterna al ristorante. Inizialmente sembrava che il guasto potesse risolversi in breve tempo. Invece al 4 febbraio 2022, seppure una delle rotture sia stata riparata dopo oltre due settimane dall’allagamento, non tutte le altre sono state individuate e rimosse. L’acqua continua a scorrere ad intermittenza dal tetto di calcarenite arenaria.

In un video diffuso sulla pagina facebook di Ginger i soci di Al Kharub Carmelo Roccaro e Madame Cisse mostrano i danni e le conseguenze di questa chiusura sine die.

“Dover contenere la rabbia e la disperazione di fronte ai tanti sacrifici sostenuti che rischiano di andare in fumo dopo, peraltro, due anni di pandemia; accettare l’impotenza di dovere dipendere da altri, tecnici, funzionari, centralinisti, enti pubblici, con i loro tempi e i loro limiti; dover controllare l’angoscia che ci toglie il sonno la notte perché abbiamo la responsabilità dei lavoratori e delle loro famiglie, delle scadenze e delle rate dei mutui da pagare”.

E ancora: “dover rassicurare i fornitori, i partners e, soprattutto, i soci lavoratori che credono ancora nel nostro progetto e comprendere quelli che decidono di prendere altre strade; rispondere alle centinaia di telefonate dei clienti che chiamano per prenotare e spiegare, uno per uno, perché non possiamo ancora accoglierli; intensificare la nostra presenza sui social per comunicare che no, non abbiamo chiuso definitivamente, ma siamo ancora vivi e torneremo presto; essere consapevoli che noi soci, musulmani e cristiani, abbiamo un unico Padre comune che ‘ci rialzerà e ci solleverà su ali d’aquila’; essere certi che ce la caveremo, anche solo per la nostra determinatezza”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.