NAPOLI, LEGAMBIENTE RILANCIA: “LUNGOMARE RESTI PEDONALE, MANFREDI SIA CORAGGIOSO”

Mentre tutte le città europee vanno nella direzione di liberare le strade dalle auto per favorire la circolazione pedonale per ridurre l’inquinamento atmosferico, a Napoli invece si parla di restituire la bellezza del Lungomare alle auto. È chiaro che insieme a tantissime associazioni, una rete importante oltre a Legambiente, diciamo ‘no’ a questo atto che ci riporta nel passato”.

Lo dice Mariateresa Imparato, presidente di Legambiente Campania, stamane nel corso della terza tappa della Clean Cities Campaign.

In base ai dati sull’inquinamento atmosferico presentati, il PM10 – spiega Legambiente – dovrà essere ridotto del 45% entro il 2030, ma soprattutto il PM 2,5 del 69% e gli ossidi d’azoto (NO2) del 69%.

“La giunta Manfredi – prosegue Imparato – ha dimostrato di essere coraggiosa per quanto riguarda le scelte sugli impianti dei rifiuti per l’impianto di San Giovanni. Chiediamo di fare una scelta altrettanto coraggiosa, già accettata dai napoletani, di lasciare pedonale il Lungomare altrimenti oltre che una decisione anacronistica sarebbe anche un ritorno al passato anche culturale per Napoli. In questo momento – conclude – non dobbiamo spostare il traffico, ma ridurlo attraverso aree pedonali e servizi alla portata di pedoni, di turisti, di cittadini che vogliono muoversi liberamente in una città in cui l’inquinamento è ancora troppo forte”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.