OSIMHEN SALVA IL NAPOLI NELLA BATTAGLIA DI CAGLIARI: SOLO 1-1, IL PRIMO POSTO RESTA A 2 PUNTI

Giuseppe Manzo – Ci ha pensato Victor. Un pallone toccato, un gol. A cinque minuti dalla fine il nigeriano ha incornato sul cross di Rui ed è arrivato il pari in una gara dura e faticosa per gli azzurri. Il Cagliari in campo si presenta con il coltello fra i denti: entrate dure, pressing, falli e vigore fisico contro un Napoli sulle gambe.

Dalle assenze a una condizione fisica che allinea i partenopei alle altre grandi del campionato uscite sconfitte o col pari nell’ultima giornata contro avversarie di livello inferiore: sembra che lo scudetto più che vinto sarà perso da una delle contendenti.

Nella prima metà gli azzurri provano a partire forti ma l’attacco punge solo nel finale con un destro di Mario Rui parato da Cragno e un tiro di Mertens in area deviato in alto dai difensori sardi.

Nella ripresa gli azzurri ricominciano in modo più pimpante ma calano e arriva anche lo scivolone sfortunato di Ospina su un tiro innocuo di Pereira. Poco dopo il portiere azzurro si fa perdonare parando un colpo di testa a botta sicura dei cagliaritani.

L’ingresso del nigeriano non cambia subito volto alla gara ma su una ripartenza il 9 mascherato fa bis dopo Venezia: colpo di testa sul secondo e pareggio. Spalletti è contento solo del risultato: “per noi è stata una partita complicata, il Cagliari meritava qualcosa in più. Anzi, meritavamo qualcosa in meno noi. Non abbiamo mai preso in mano la partita, anche se come fase di possesso ne abbiamo avuta di più noi. Loro volevano fare questa partita qui e noi un’altra. C’è da essere contenti per il risultato perché poi dopo queste partite di Europa League succede un po’ a tutti. Abbiamo fatto troppo poco sotto l’aspetto della qualità. Non dite più che siamo tutti, ogni volta che lo fa in due giorni perdiamo 4-5 calciatori”.

Tra tre giorni ci sarà il Barcellona al Maradona. Poi Lazio in trasferta e il Milan in casa: scudetto ed Europa, si gioca tutto  in 10 giorni. Provateci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.