NAPOLI, MARESCA SU PROGETTI PNRR: “MASSIMA ATTENZIONE, CHIAREZZA SULLA LINEA POLITICA”

«Massima attenzione alla questione trasparenza e chiarezza sulla linea politica». Questi sono i punti cardine dell’intervento di Catello Maresca, consigliere comunale dell’opposizione di centrodestra al secondo incontro della commissione speciale sul PNRR, presieduta dallo stesso magistrato. La seduta di oggi ha approfondito lo stato della progettazione con Sergio Avolio, responsabile dell’Ufficio PNRR e Politiche di coesione.

«Monitorare da subito la fase di elaborazione dei progetti per essere certi che il Comune riesca a mettere in campo tutte le progettualità di cui la città ha bisogno», ha ribadito Maresca che, insieme agli altri commissari, ha chiesto di chiarire i criteri di base del lavoro che si sta svolgendo in questa fase progettuale – che ha necessariamente tempi veloci – e quale sia lo stato di avanzamento attuale, nonché la disponibilità finanziaria sulla quale il Comune può contare. «Si tratta di una grande occasione che non può andare dispersa – ha concluso Maresca – perciò deve essere massimamente partecipata ai cittadini».

«La scelta dei progetti da finanziare è solo in parte tecnica, è  la politica che poi deve essere capace di indicare linee strategiche e priorità». Il presidente ha annunciato infine la volontà di istituire un canale informativo per divulgare i bandi disponibili, raccogliere suggerimenti, proposte e progetti e tenere informata la cittadinanza.

La situazione

Sergio Avolio – responsabile dell’Ufficio PNRR e Politiche di coesione che, alle dirette dipendenze del Sindaco, si occupa di coordinare le attività che consentiranno a Napoli di beneficiare delle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – ha fornito alla commissione un quadro schematico dei progetti che sono stati finora messi in campo, distinguendo tra quelli che hanno già ottenuto finanziamenti, quelli che sono stati candidati e attendono un responso, quelli infine che si stanno esaminando in vista di una prossima candidatura. Il dato di fondo, però, è che finora il Comune non ha perso una sola occasione di candidatura, ha partecipato a tutti i bandi emanati dal Governo e che in alcuni casi, come ad esempio nel caso della digitalizzazione, si è piazzato al primo posto.

Allo stato attuale, sono stati accettati progetti per 450 milioni a valere sul PNRR e per 160 milioni a valere sul Piano Nazionale Complementare che stanzia fondi nazionali. Sono state poi presentate le candidature al bando emanato dal Ministero dell’Istruzione con la richiesta di finanziamento per 24 asili nido, la costruzione di 4 palestre, la ricostruzione di una scuola. Infine, si sta lavorando per presentare nuove candidature.

Entro il 15 marzo, per il bando del Ministero della Cultura, al quale si chiederà il finanziamento per interventi per il Parco Virgiliano, per la Villa Comunale, per il Mausoleo di Posillipo; entro il 16 marzo per il bando sulla riorganizzazione della raccolta differenziata (da 11 a 13 i progetti ai quali sta lavorando Asìa); entro il 31 marzo, infine, per il bando che consente il riuso dei beni confiscati e si pensa, su questo, di progettare la destinazione di 6 beni di cui 4 per le donne vittime di violenza. L’area Welfare sta inoltre lavorando su tre linee di intervento, per anziani e vulnerabili, disabili, housing sociale. Mentre si attendono ancora i bandi per le strutture sportive e per le politiche attive per il lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.