NAPOLI, “SOLDI PER LE GUERRE E NON PER I DISOCCUPATI”: CORTEO E TENSIONI CON IL 7 NOVEMBRE

Ancora tensioni a Napoli per il lavoro. Questa mattina un corteo dei disoccupati del Movimento 7 novembre è partito da Palazzo San Giacomo, poi si è diretto sotto la sede del PD e ha continuato dal Teatro San Carlo verso la sede della Giunta regionale.

Il momento critico è arrivato quando la polizia ha tentato di bloccare i 200 disoccupati sotto al Municipio. “I soldi per le guerre ci sono e per i disoccupati no”, con questo grido il Movimento è poi riuscito a continuare il corteo in un’ennesima giornata di tensioni per la vertenza dei senza lavoro napoletani.

Durante il corteo i disoccupati hanno incrociato il sindaco Manfredi ricordandogli gli impegni assunti: il primo cittadino ha velocemente ribadito le promesse già fatte sul tavolo della vertenza.

(in aggiornamento)

One thought

  1. Chiediamo lavoro un nostro diritto invece di aumentare bollette ed altre questioni che ci riguardano come beni di prima necessità inseriteci nel mondo del lavoro che abbiamo bisogno per crescere i nostri figli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.