NAPOLI, SPACCIO DI STUPEFACENTI NEL CARCERE GRAZIE ALL’AIUTO DEGLI AGENTI PENITENZIARI: 22 ARRESTI

Sono 26, e non venti come comunicato dai carabinieri in un primo momento, le misure cautelari eseguite su disposizione del gip del Tribunale di Napoli nell’ambito dell’inchiesta sulla piazza di spaccio scoperta all’interno del carcere di Secondigliano. Per 22 indagati si sono aperte le porte della cella, mentre per altri quattro sono stati disposti i domiciliari.

Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri e dalla polizia penitenziaria a Napoli, Frosinone e Salerno, oltre che nei penitenziari del capoluogo campano e di altre otto città italiane: Campobasso, Cosenza, Fossombrone (Pesaro e Urbino), Spoleto (Perugia), Voghera (Pavia), Saluzzo (Cuneo), Tolmezzo (Udine) e Trapani. Secondo i carabinieri, all’interno del carcere di Secondigliano, grazie all’aiuto di agenti di polizia penitenziaria infedeli, entravano e venivano spacciate dai detenuti cocaina, marijuana e hashish.

Questi i destinatari della misura cautelare: Antonio Autore, 29 anni; Salvatore Basile, 31; Fabio Crocella, 43; Patrizia D’Angelo, 46; Eugenio D’Atri, 39; Michele Elia, 35; Luisa Di Fusco, 33; Mario Fabozzi, 55; Eduardo Fabricino, 41; Francesco Gigante, 58; Angelo Marasco, 39; Salvatore Mavilla, 59; Giuseppe Mazziotti, 35; Marco Molinaro, 34; Cristian Monaco, 30; Antonio Napoletano, 25; Pasquale Nasti, 40; Salvatore Ottaiano, 44; Ciro Quindici, 45; Raffaele Riccio, 50; Gennaro Ruggiero, 53; Salvatore Scotti, 31; Giuseppe Tucci, 47; Raffaele Valda, 48; Alfredo Vigilia Junior, 28; Pasquale Vigilia, 34. I nomi sono stati resi noti dai carabinieri del Comando provinciale di Napoli. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.