NAPOLI, A MAGGIO TORNA ZTL IN PIAZZA DANTE MA MAGGIORANZA DIVISA: CHIESTE MODIFICHE O RINVIO

Al termine dei lavori di Via Cirillo previsti per il primo maggio, saranno riattivati i varchi telematici della ZTL di Piazza Dante, prevedendo un periodo di 15 giorni di pre-esercizio allo scopo di informare i cittadini. La ZTL “Tarsia-Pignasecca-Dante” doveva essere ripristinata con la riapertura della Galleria Vittoria, ma è restata sospesa per facilitare i flussi del traffico cittadino durante lo svolgimento dei lavori di rifacimento delle strade limitrofe.  Su questo tema si è riunita oggi la commissione consiliare Infrastrutture e Mobilità presieduta da Gaetano Simeone. In apertura l’assessore Infrastrutture, Mobilità e Protezione Civile Edoardo Cosenza ha spiegato che l’amministrazione non ha nessuna preclusione ideologica sul tema ZTL ed intende intervenire ragionando sulle rilevazioni del traffico e ambientali. 

Per Giuseppe Marino, presidente della Municipalità 2, “la città non è ancora pronta per affrontare il ripristino della ZTL sia per il perdurare della pandemia sia perché non vi è ancora ampia diffusione della mobilità sostenibile”.

Il dirigente servizio Viabilità e Traffico Giuseppe D’Alessio ha assicurato che “per evitare disagi i cittadini saranno ampiamente informati in merito alla chiusura dei varchi”.

“Chiudere Piazza Dante tutti i giorni può creare nuovamente tante difficoltà alle zone limitrofe, in special per chi arriva dalla Municipalità 3, dalla zona collinare e dall’area a nord di Napoli”, ha avvertito Gennaro Acampora (Partito Democratico) e ha proposto soluzioni diverse, “eventualmente nei giorni festivi o in occasioni delle manifestazioni, escludendo la fascia oraria che c’era precedentemente”.

Anche per Rosario Palumbo (Cambiamo!) “bisogna rivedere le condizioni per la riapertura dei varchi, in quanto allo stato attuale non è possibile garantire un servizio pubblico di mobilità, ed ogni decisione sul tema va affrontata esaminando anche gli ingorghi del traffico che si creano quando i varchi di Piazza Dante sono chiusi”. Toti Lange (Gruppo Misto), “condividendo la posizione non ideologica e l’approccio scientifico della giunta a riguardo”, ha proposto che “la commissione torni sul tema dopo aver acquisito dati certi e con valore scientifico sui flussi di traffico e sull’inquinamento”. 

Carlo Migliaccio, in qualità di presidente della Commissione Ambiente, ha chiesto “di aprire una discussione per creare un piano di mobilità di tutta la città, implementando i servizi di trasporto pubblico e abbassando le soglie di inquinamento”.

Al termine della riunione il presidente Simeone ha fatto presente “l’esistenza di problemi tecnico-formali che impediscono l’eliminazione definitiva della ZTL e ha proposto a nome della commissione di prevedere, in occasione della riapertura nel mese di maggio una modifica della fascia oraria di chiusura dei varchi e contestualmente di aprire un tavolo di discussione con le parti interessate per trovare una soluzione definitiva e condivisa al fine di elaborare un piano traffico cittadino”. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.