TORRE DEL GRECO, OMICIDIO GUARINO. IL COMITATO: “BISOGNA DISARMARE I TERRITORI”

“Non ci stancheremo mai di ripeterlo: bisogna disarmare i territori. E’ una vera e propria urgenza democratica. L’uccisione di Giovanni Guarino, un ragazzo di appena 19 anni, avvenuta nel quartiere Leopardi, a Torre del Greco, ai confini con Torre Annunziata, sembra per mano di due minorenni che gli hanno sferrato sette coltellate, di cui una letale al cuore, e ferito gravemente anche un amico del giovane, ci mostra con tragicità il clima di violenza e di morte che si vive in alcuni territori”.

Sulla vicenda di cronaca nera interviene il Comitato di liberazione dalla camorra Area Sud di Napoli. “Un omicidio di estrema crudeltà che ricorda quello di Maurizio Cerrato – scrive in una nota il comitato – il papà che è intervenuto per difendere sua figlia da un’aggressione, minacce e soprusi e che ha pagato anch’egli con la vita. Occorre una vera rivoluzione delle coscienze”.

“Vi è un problema sociale e culturale molto profondo che riguarda le famiglie e le comunità tutte. Pensiamo alle povertà educativa, ai giovani che seguendo le gesta familiari abbracciano la cultura criminale o di coloro che vedono l’unica strada per il proprio futuro all’interno dei clan. Perció continueremo la nostra lotta per la pacificazione dei nostri Territori”, conclude il Comitato di liberazione dalla camorra e dal malaffare Area Sud di Napoli. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.