NAPOLI, ALL’OSPEDALE SAN PAOLO 78ENNE SALVATO CON PACEMAKER BICAMERALE NEL NUOVO REPARTO

Paziente salvato grazie all’impianto di un pacemaker bicamerale. È successo all’ospedale San Paolo di Napoli dove il protagonista di questa storia – un uomo di 78 anni – è giunto in pronto soccorso a causa di una sincope dovuta ad un blocco atrio-ventricolare.

È stato il primo paziente in assoluto ad essere stato sottoposto ad intervento nel nuovissimo laboratorio di elettrostimolazione per l’applicazione di pacemaker e defibrillatori. “Il nuovo reparto di Cardiologia – spiega il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva – consente di offrire ai cittadini dell’area occidentale della città un nuovo e importante servizio assistenziale. L’operatività di questo servizio amplifica l’offerta assistenziale cardiologica della Asl Napoli 1 Centro e si pone come punto di riferimento per i pazienti con patologie aritmologiche che hanno bisogno di procedure di alta specializzazione, ma che fino a ieri erano costretti a rivolgersi ad altre strutture”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.