NAPOLI, NOEMI TRE ANNI DOPO MANO NELLA MANO CON IL SINDACO NELLA PIAZZA CHE PORTA I SUOI OCCHI

Tre anni dopo quel maledetto pomeriggio. Noemi stringe la mano al sindaco Gaetano Manfredi in quella piazza Nazionale che divenne il consueto far west tra passanti e bambini. Noemi fu colpita e oggi può guardare il murale con i suoi occhi in quella piazza nuovamente riqualificata.

“È una bella giornata di presenza dei cittadini, delle scuole, insieme a Noemi e ai suoi genitori per ricordare questo atto così barbaro e quindi essere presenti e continuare a lavorare tutti insieme per ripristinare la legalità in ogni parte della città. Uno sforzo che si sta facendo anche in questa piazza che stiamo difendendo dal degrado, abbiamo fatto un intervento straordinario per ripristinare il murale e ora c’è l’impegno delle scuole per adottare la piazza”.

Lo ha detto il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi partecipando all’evento ‘Ri-coloriamo la piazza… con Noemi’ a tre anni dal ferimento della bambina in un agguato di camorra a Napoli.

“È molto bello – ha sottolineato il presidente della fondazione Polis, don Tonino Palmese – poter fare un anniversario di vita, Noemi sta continuando a combattere per stare sempre meglio. Ci auguriamo che questa possa diventare un’occasione propizia per tutti noi, per i ragazzi e per gli adulti per dire con chi dobbiamo stare e cosa dobbiamo fare. L’innocenza – ha concluso – resta la via maestra per poter restare umani e veri”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.