NAPOLI, OPERAIO PRECIPITA DA 12 METRI DI ALTEZZA NELLA PISCINA COMUNALE DI SECONDIGLIANO

Questa mattina a Napoli, nel quartiere di Secondigliano, verso le 9:30, i carabinieri sono intervenuti nella piscina comunale di corso Secondigliano, 292 dove, poco prima, un operaio era precipitato da un’altezza di circa 10-12 metri.

L’uomo, un 48enne napoletano, era sul tetto in legno lamellare per un sopralluogo ed è stato trasferito all’ospedale Cardarelli dove è ricoverato in gravi condizioni. Sul posto anche i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli per i rilievi del caso e personale dell’Asl per le verifiche di competenza. L’area è stata sequestrata. 

Le reazioni

“Se non se ne fosse ancora accorto, segnalo al ‘tuttologo’ De Luca che anche in Campania c’è una ‘guerra’ da combattere, quella per contrastare il fenomeno delle morti bianche e degli incidenti sul lavoro. Da anni chiedo che venga avviato un tavolo regionale per individuare le soluzioni efficaci da mettere in campo per far fronte a una situazione che nella nostra regione – minata da precarietà, assenza di sostegno alle imprese, mancanza di controlli – si fa sempre più insostenibile”, commenta il consigliere regionale e coordinatore di Napoli della Lega Severino Nappi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.