NAPOLI, MORTO L’OPERAIO 48ENNE PRECIPITATO DA 12 METRI: WALTER CARBONE LASCIA MOGLIE E 2 FIGLI

L’operaio caduto ieri nel vuoto durante un sopralluogo nella piscina comunale di Secondigliano, a Napoli, è deceduto nella tarda mattinata di oggi.

L’incidente era avvenuto ieri mattina: l’operaio era precipitato da un tetto in legno lamellare, situato a circa 12 metri di altezza. L’uomo, originario di Volla, si chiamava Walter Carbone. Aveva 48 anni.

Lascia una moglie e due figli. Sull’evento indagano i carabinieri della compagnia Napoli Stella. L’area è sotto sequestro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.