NOTTE EUROPEA MUSEI E PIETRARSA ANCORA CHIUSO: IL CASO APPRODA IN CONSIGLIO MUNICIPALE

Oggi “Notte europea dei musei” con ingresso a 1 euro e quello di Pietrarsa resta ancora chiuso a cittadini e turisti. Il caso fu sollevato dal Comitato civico di San Giovanni a Teduccio che ieri lo ha portato fin dentro il consiglio municipale.

Ieri il Consiglio della VI Municipalità (Barra, San Giovanni a Teduccio, Ponticelli), si è riunito per approvare una delibera concernente due questioni riguardanti il Museo Nazionale di Pietrarsa.

“Il primo punto della delibera è relativo alla istituzione di un Zona a Traffico Limitato per favorire l’accesso al Museo che registra un notevole incremento di visitatori – scrive Vincenzo Morreale, portavoce del Comitato – Il secondo punto riguarda la «𝗣𝗿𝗼𝗺𝗼𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗶 𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗱𝗶 𝗰𝗮𝗿𝗮𝘁𝘁𝗲𝗿𝗲 𝘀𝗼𝗰𝗶𝗼/𝗰𝘂𝗹𝘁𝘂𝗿𝗮𝗹𝗲 𝗽𝗲𝗿 𝗶𝗻𝗰𝗲𝗻𝘁𝗶𝘃𝗮𝗿𝗲 𝗹𝗮 𝗳𝗿𝘂𝗶𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗽𝘂𝗯𝗯𝗹𝗶𝗰𝗮 𝗱𝗲𝗹 𝗠𝘂𝘀𝗲𝗼 𝗙𝗲𝗿𝗿𝗼𝘃𝗶𝗮𝗿𝗶𝗼 𝗡𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗱𝗶 𝗣𝗶𝗲𝘁𝗿𝗮𝗿𝘀𝗮 𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗮𝗿𝗲𝗲 𝘀𝗰𝗼𝗽𝗲𝗿𝘁𝗲 𝗱𝗶 𝗽𝗲𝗿𝘁𝗶𝗻𝗲𝗻𝘇𝗮». Il consiglio si è concluso con il voto unanime dei Consiglieri presenti”.

Per Morreale il dibattito avviato ieri mattina “lascia ben sperare sul prosieguo poiché il Consiglio seppure con qualche leggera distinzione si è pronunciato per favorire e sostenere le istanze del Territorio. Abbiamo perciò ringraziato il Presidente Fucito e il Consiglio poiché le questioni afferenti al Museo e al rapporto che deve essere instaurato con la cittadinanza è stato collocato finalmente nell’agenda della VI Municipalità e dello stesso Comune di Napoli”.

Alla seduta del Consiglio Municipale ha partecipato, per la prima volta, il Direttore del Museo dott. Oreste Orvitti che ha dichiarato “la sua disponibilità a proseguire il confronto e a stipulare eventualmente un accordo sulle tematiche in oggetto da definire mediante successivi incontri”.

“Il Direttore ha tuttavia precisato che: «𝗶𝗹 𝗠𝘂𝘀𝗲𝗼 𝗲̀ 𝗱𝗶 𝗽𝗿𝗼𝗽𝗿𝗶𝗲𝘁𝗮̀ 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗼 𝗦𝘁𝗮𝘁𝗼, 𝗱𝗶 𝗙𝗲𝗿𝗿𝗼𝘃𝗶𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗼 𝗦𝘁𝗮𝘁𝗼, 𝗺𝗮 𝗴𝗲𝘀𝘁𝗶𝘁𝗼 𝗶𝗻 𝗺𝗼𝗱𝗼 𝗽𝗿𝗶𝘃𝗮𝘁𝗶𝘀𝘁𝗶𝗰𝗼 𝗱𝗮 𝘂𝗻𝗮 𝗙𝗼𝗻𝗱𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗰𝗵𝗲 𝗻𝗼𝗻 𝗽𝘂𝗼̀ 𝗽𝗼𝗶 𝗽𝗿𝗲𝗻𝗱𝗲𝗿𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗱𝗲𝗰𝗶𝘀𝗶𝗼𝗻𝗶 𝘀𝘂 𝗱𝗲𝘁𝗲𝗿𝗺𝗶𝗻𝗮𝘁𝗶 𝗮𝘀𝗽𝗲𝘁𝘁𝗶». Il Direttore si riferisce evidentemente alle istanze del territorio”, sottolinea Morreale.

“Occorre per questo sollecitare chiunque abbia competenza nel procedimento a rimuovere gli impedimenti che si frappongono al godimento dei fondamentali diritti di cittadinanza come quello di recarsi liberamente sulla linea di costa. Chiediamo – afferma Morreale – pertanto che il sito di Pietrarsa sia equiparato a tutti gli altri Musei italiani per quello che attiene alle attività di promozione culturale con l’apertura gratuita negli stessi giorni in cui sono aperti tutti gli altri Musei. Domandiamo poi che gli ampi piazzali del Museo siano aperti al pubblico in ragione della esiguità degli spazi disponibili sulla linea di costa, in parte inquinanti e nella parte restante occupati dalle attività industriali. Reclamiamo ancora una particolare attenzione rivolta al mondo della scuola”.

“Per tali motivi intendiamo sostenere l’iniziativa con il confronto. Verificheremo tutte le possibilità organizzative per lanciare una petizione da inoltrare a tutte le autorità competenti con lo scopo di sollecitarne l’impegno. La petizione è rivolta non solo alla Autorità competenti ma soprattutto alla cittadinanza affinché abbia contezza dei propri diritti”, conclude Morreale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.