NAPOLI, CONVEGNO PNRR. MARESCA: “PORCI NELL’OTTICA DI SUPERARE RISCHIO INFILTRAZIONI”

“Dobbiamo necessariamente che il programma del Pnrr, che rappresenta una grande occasione per Napoli e per il Mezzogiorno, non sia l’ennesima occasione persa, perché questo è il grande rischio”. Lo dice Catello Maresca, presidente della commissione Pnrr del Consiglio comunale di Napoli, a margine dell’incontro-dibattito “Pnrr. La grande opportunità per uno sviluppo sostenibile: giovani imprenditori e professionisti a confronto” in corso nella sala dei Baroni del Maschio Angioino di Napoli.

All’evento, promosso dal consigliere comunale e componente della commissione Attività produttive Gennaro Demetrio Paipais, hanno preso parte, tra gli altri, il ministro degli Esteri Luigi di Maio, la vicesindaca di Napoli Mia Filippone, l’assessora comunale al Lavoro e ai Giovani Chiara Marciani, e la vicepresidente del Consiglio comunale di Napoli, Flavia Sorrentino.

“C’è un tema – spiega Maresca – che ha condizionato tutti gli eventi di questo tipo che è la criminalità organizzata. Dobbiamo riconoscere e porci nell’ottica di superare la problematica del rischio di infiltrazioni mafiose negli investimenti, nei fondi stanziati, negli appalti che partiranno. Se non ci proiettiamo in questa ottica – conclude l’ex pm – rischiamo di partire con il piede sbagliato”.

Sull’assenza del sindaco Gaetano Manfredi all’evento Maresca sottolinea come “avrà avuto i suoi legittimi impedimenti” e rimarca che “speravo ci fosse, ma ci confrontiamo quotidianamente in tante sedi istituzionali perché la figura del sindaco è centrale”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.