TRADITO DALLA VOGLIA DI UN TUFFO: IL BOSS DI ARZANO ARRESTATO SULLA SPIAGGIA DI BAIA AZZURRA

manette carabinieri

I carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna hanno localizzato e arrestato in località Baia Azzurra, a Sessa Aurunca (Caserta), il latitante Luigi Piscopo, 33enne di Arzano, gravemente indiziato di far parte del gruppo camorristico arzanese cosiddetto della “167” e di aver partecipato a un’associazione finalizzata allo spaccio di stupefacenti.

L’uomo è stato fermato nella giornata di domenica mentre si apprestava a raggiungere la spiaggia della nota località turistica. Ad attenderlo i militari dell’Arma che gli hanno impedito di raggiungere l’arenile.

Luigi Piscopo dal 25 aprile scorso non era più reperibile. Quel giorno si era sottratto a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere in virtù della quale i carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna avevano arrestato 27 persone, tra boss e gregari del gruppo criminale.

Dopo l’arresto di Alterio Gennaro, catturato dai militari di Castello di Cisterna il 21 maggio scorso a Vietri sul Mare (Salerno), Piscopo era rimasto l’ultimo a essersi sottratto alla misura cautelare: con il suo arresto tutti i 29 destinatari dell’ordinanza sono stati assicurati alla giustizia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.