NAPOLI, INFERMIERE DEL COTUGNO AGGREDITO DA UN ALTRO INFERMIERE: NTI CHIEDE INTERVENTO OPI

Si sono presentati al Pronto Soccorso dell’Ospedale Cotugno di Napoli marito, infermiere del San Giovanni Bosco, e moglie quest’ultima positiva al Covid, il coniuge, come da prassi, attende la moglie fuori la struttura.

Mentre la donna è dentro per effettuare i prelievi ed il secondo tampone, il marito, provato emotivamente dalla preoccupazione e non riuscendo ad avere informazioni, pretende, da sanitario ,di entrare nella struttura, al diniego dell’infermiere ha pensato bene di prenderlo a schiaffi. A raccontarlo è l’associazione Nessunto tocchi Ippocrate.

“Non si ferma l’escalation di aggressioni a danno del personale sanitario partenopeo – afferma il presidente Manuel Ruggiero – come associazione continuiamo a chiedere tutele ,ma a quanto pare le orecchie di chi dovrebbe ascoltarci non vogliono sentire. Conseguenza logica? Desertificazione della prima linea nonché privatizzazione del sistema sanitario. In pratica la più grande sconfitta!”

“Chiediamo alla OPI Napoli – Ordine delle Professioni Infermieristiche di Napoli nella persona del presidente Teresa Rea di prendere provvedimenti nei confronti di questo infermiere del San Giovanni Bosco”, aggiunge Ruggiero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.