BUFALA E BRUCELLOSI, 100 TRATTORI DI ALLEVATORI E UNA BARA IN MARCIA VERSO LA REGIONE CAMPANIA

Parte da Giugliano in Campania il corteo di protesta degli oltre cento trattori degli allevatori bufalini del casertano che manifestano contro il Piano regionale di eradicazione della brucellosi e della Tbc bufalina.

In 10 anni – denuncia il coordinamento degli allevatori – sono stati abbattuti per sospetta infezione oltre 100mila capi risultati poi sani agli accertamenti post mortem, hanno chiuso oltre 300 aziende e la brucella è aumentata di 20 volte.

I trattori, una bara e una banda funebre raggiungeranno insieme ai sindaci del territorio e ai manifestanti la città di Napoli per dirigersi sotto palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania.

La marcia, organizzata dal Coordinamento unitario per la difesa del patrimonio bufalino, farà una prima tappa alle 10:30 nel piazzale dello stadio Maradona (curva A). Una parte di trattori, circa una quindicina, proseguirà la marcia con due autobus di allevatori per fare tappa a piazza Vittoria dove sarà stato allestito un punto di incontro e dove ci saranno ad aspettarli i sindaci casertani e i rappresentati di forze politiche e sociali per formare un corteo che alle spalle di uno striscione si dirigerà in largo D’Azeglio all’altezza della sede della Regione Campania.

La banda funebre, la bara, una corona funeraria e una sagoma della bufala saranno portati sotto la sede del governo regionale dove i sindaci e i rappresentanti degli allevatori, dei sindacati e della politica terranno un’assemblea. Una delegazione chiederà di essere ricevuta del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.