NAPOLI, AGGUATO PONTICELLI: SCONTRO INTERNO AI DE MICCO-DE MARTINO, FERMATO PIPOLO

È maturato nell’ambito di conflittualità interne al clan De Micco-De Martino il duplice omicidio commesso mercoledì mattina a Ponticelli, quartiere orientale di Napoli, costato la vita a Carlo Esposito e l’operaio 56enne Antimo Imperatore che si trovava sul posto per effettuare alcuni lavori di manutenzione.

Un decreto di fermo, emesso dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli, è stato eseguito nei confronti di Antonio Pipolo dagli agenti della squadra mobile e dai militari del reparto operativo – nucleo investigativo dei carabinieri di Napoli.

Pipolo è gravemente indiziato di detenzione e porto abusivo di arma da fuoco e di duplice omicidio. L’uomo, che per gli investigatori è legato al clan di camorra De Micco-De Martino, si è presentato in procura, a Napoli, per rendere dichiarazioni. Le indicazioni fornite da Pipolo hanno permesso il ritrovamento dell’arma verosimilmente utilizzata per il duplice omicidio.

Intanto ieri sera Libera ha promosso una manifestazione nel quartiere contro la camorra. “Qui la maggior parte delle persone ogni mattina si alza e va a lavoro o a scuola nonostante l’assenza di politiche sociali, culturali, del lavoro. Dobbiamo unirci e costruire un futuro migliore, perché ce lo meritiamo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.