PONTICELLI, PALLONCINI E APPLAUSI PER ANTIMO IMPERATORE: NESSUNA ISTITUZIONE AI FUNERALI

Il momento dell’uscita del feretro di Antimo Imperatore dalla chiesa di San Giuseppe a Ponticelli

Applausi, magliette bianche con il volto di Antimo Imperatore e palloncini che si alzano in cielo all’uscita della salma. E poi restano incastrati sul campanile, quasi come monito di fronte alle ingiustizie che subiscono interi quartieri di Napoli. Le istituzioni invece erano assenti, cosa a cui sono abituate le persone che vivono nella periferia orientale della città.

Sono queste le istantanee ai funerali nella chiesa di San Giuseppe al rione Incis di Ponticelli, quelli dell’ennesima vittima innocente di camorra, l’operaio di 56 anni ucciso mentre ripararava una zanzariera nella casa di un ras del clan De Micco.

I servizi funebri sono stati possibili grazie all’Associazione Antiracket, messi a disposizione da un associato come la ditta Chiariotti. E anche l’avvocato di Sos Impresa sarà a disposizione della famiglia. Nel giorno del consiglio comunale non si sono visti rappresentanti dell’Amministrazione comunale nè della Municipalità presenti a questo ultimo omaggio per un uomo incensurato e lavoratore che ha avuto l’unica colpa di vivere in un posto sbagliato: nel suo quartiere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.