MANFREDI E IL PD A PONTICELLI CONTRO LA CAMORRA: MARESCA ATTACCA I DEM, POLEMICHE

Ieri a Ponticelli l’iniziativa del Partito Democratico contro la camorra. Alla Casa del Popolo erano presenti il sindaco Gaetano Manfredi, il segretario Dem Marco Sarracino e il senatore Sandro Ruotolo. Non sono mancate le polemiche e lo scontro politico mentre sono intervenute diverse realtà associative del territorio.

«Ieri a Ponticelli alla Casa del Popolo è andata in scena la fiera dell’ovvietà e del monopolio della legalità del giorno dopo». È il commento di Catello Maresca, consigliere comunale di opposizione, dopo la visita nel quartiere del sindaco Gaetano Manfredi che ha partecipato dell’incontro organizzato dal PD.

«Abbiamo appreso con gioia e soddisfazione che Ponticelli è stata liberata dalla criminalità organizzata grazie al PD cittadino e al suo segretario, notorio esperto di camorra, con l’aiuto del sindaco di Napoli – dichiara Maresca – Da oggi i cittadini che vivono al Conocal, al Rione De Gasperi, ai Bipiani, ma anche quelli che la notte assistono alle scorribande senza nessun accenno di controllo al corso Ferrovia o al viale Margherita possono dormire tranquilli. Il signor Sarracino, per un giorno di nome e di fatto, pronto alla candidatura, vigilerà personalmente sulla vostra integrità fisica e mentale. Non c’è niente da fare, questa sinistra non la smetterà mai di prendere in giro la povera gente. Invece di fare pubblici proclami, che vengono smentiti lo stesso giorno dalla gravità dei fatti, pensassero davvero ai problemi delle persone, li risolvessero prima e poi andassero, se proprio gli serve, a prendersi i meriti. Peraltro solo per aver fatto metà del loro dovere. Una vergogna assoluta», conclude Maresca.

Gli fa eco Stefano Marzatico, capogruppo del Gruppo Maresca alla VI Municipalità: «Ho accolto l’invito del PD a partecipare al dibattito presso la Casa del Popolo per profondo senso delle istituzioni, ma ho assistito all’ennesima liturgia. Salvo qualche rara eccezione si è caduti nella solita retorica monocolore senza risposte adeguate. Si fa purtroppo campagna elettorale anche in questa circostanza di emergenza. Mentre andava chiesto a sindaco e assessore perché in 8 mesi sul territorio mancano ancora agenti di polizia municipale. Mi sarei aspettato la presenza del prefetto, ma era chiaro che il dibattito dovesse vertere su un’unica direzione, la ‘beatificazione’ del sindaco e dei suoi accoliti», conclude Marzatico.

Polemico anche il consigliere municipale Patrizio Gragnano (Con Bassolino sindaco) sulla sua pagina Facebook: “sono andato a Ponticelli per partecipare ad un assemblea ‘aperta’ per parlare con il sindaco Gaetano Manfredi e dire ció che avrei detto nel consiglio in piazza che non si é ‘voluto’ tenere. Mi sono iscritto a parlare. Ho aspettato 2 ore. Ho ascoltato tanti interventi. Alla fine non c’era tempo per me e Stefano Marzatico e ci hanno cancellato. Forse perché non votiamo il pd?”.

La replica di Sarracino che commenta: “Abbiamo dato spazio innanzitutto alle associazioni del territorio (non mi pare siano elettori del PD) provando a tenere quanti più interventi fosse possibile. Dopo oltre due ore di assemblea, si doveva chiudere per far intervenire il sindaco”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.