POTENZA, FIOM: “LAVORATORI INDOTTO STELLANTIS MELFI PRONTI PER MOBILITAZIONE A SETTEMBRE”

Grande partecipazione dei lavoratori dell’indotto Stellantis Melfi, alle assemblee indette dalla FIOM CGIL alla presenza della segretaria regionale Giorgia Calamita congiuntamente ai delegati FIOM degli stabilimenti MARELLI e TIBERINA.

“Un intenso confronto – spiega Giorgia Calamita – che ha messo in luce la necessità di un coinvolgimento e di una condivisione continua per socializzare le tante difficoltà di lavoro e di vita costretti a vivere ormai da troppo tempo i lavoratori, per via della continua precarietà lavorativa, salariale a cui si aggiunge la paura di perdere il posto di lavoro”.

“I tanti interventi – prosegue Calamita – hanno sottolineato la consapevolezza che il peggioramento delle condizioni dei lavoratori deriva dalle scelte strategiche sbagliate degli imprenditori del nostro paese, in particolar modo nel settore automotive: aver rinunciato a investimenti in innovazione, ricerca in una fase di transizione energetica, ecologica e digitale, è la causa della crisi industriale, sociale ed economica che sta travolgendo tutti i lavoratori coinvolti, perdendo opportunità importanti che avrebbero potuto dare risposte concrete su garanzie occupazionali e salariali”.

“I lavoratori chiedono risposte certe alla politica,  ai governi e alle imprese. I politici, il governo regionale e quello nazionale che verrà eletto a settembre – aggiunge la segretaria Fiom Cgil – dovranno effettuare piani di programmazione per evitare la deindustrializzazione del nostro paese e garantire occupazione, con strumenti straordinari per la transizione. Stellantis deve garantire piena produttività a Melfi dove le commesse per i nuovi modelli elettrici devono essere acquisite dalle azienda della componentistica di Melfi, con un impegno sulla tenuta occupazionale. Stellantis deve inoltre garantire i volumi produttivi rispetto alla capacità produttiva installata dell’area industriale di Melfi”.

“La Fiom Cgil – conclude Calamita – continuerà la sua campagna assembleare per cogliere il pieno mandato dei lavoratori e programmare un’iniziativa sindacale a settembre con tutti i lavoratori della componentistica e della logistica, che metta in luce tale situazione e che rivendichi nei confronti delle istituzioni locali e nazionali e imprenditoriali risposte concrete per la tenuta occupazionale e salariale di tutti i lavoratori di Melfi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.