CAPODICHINO, DOPO LA FOTO DENUNCIA ANM INSTALLA BOX INFOPOINT: PLAUSO DELL’USB

Capodichino, dopo il caso dell’infopoint con bancarella e ombrellone arriva la decisione dell’Azienda napoletana mobilità. Questa mattina gli operai di una ditta specializzata, muniti di gru (nella foto sopra), hanno iniziato ad installare, presso l’areoporto internazionale di Napoli, in corrispondenza della fermata dell’Alibus, un Anmpoint. Il box, una volta collegato alla rete elettrica e munito delle necessarie attrezzature di lavoro, ospiterà il personale Anm, e fornirà biglietti, assistenza ed informazioni alle migliaia di turisti e passeggeri che fanno scalo presso l’areoporto di Napoli.

“Seppur a distanza di settimane dalle nostre richieste – dichiara il sindacalista dell’Unione sindacale di base Adolfo Vallini – l’Usb accoglie con favore l’installazione di questo utile e necessario ANMpoint presso lo scalo aeroportuale di Napoli. Una risposta concreta al grande impatto di turisti, italiani e stranieri, che stanno affollando la nostra città, facendo registrare il tutto esaurito negli alberghi e B&B, ma anche nei ristoranti e pizzerie. Ma non solo. Una risposta concreta per i lavoratori tesa a garantire il rispetto degli standard minimi di salubrità e sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Il box è infatti dotato di climatizzatore e probabilmente sarà consegnato con una seduta ergonomica per l’operatore e dispenser con acqua refrigerata. Dopo il potenziamento del servizio Alibus, con un incremento programmato delle corse ogni 5 – 10 minuti, “bisogna adesso intensificare l’impiego della polizia municipale per fluidificare il flusso veicolare in ingresso ed uscita dall’areoporto, nonché evitare la sosta selvaggia delle automobili sulla fermata di piazza Garibaldi, in corrispondenza della stazione ferroviaria”.

“La sosta selvaggia, oltre ad essere un pessimo biglietto da visita per i turisti – prosegue Vallini – è una problematica generalizzata che incide non poco sulla regolarità delle corse e sulla sicurezza dei passeggeri, soprattutto con bagagli al seguito, in particolare durante la fase di salita e discesa dall’autobus che purtroppo deve obbligatoriamente avvenire a distanza dal marciapiede, in alcuni casi tra le auto in doppia e tripla fila”.

“Rivolgiamo un appello al direttore del trasporto di superficie ANM, ing. Aldo Paribelli, innanzitutto ringraziandolo per l’impegno profuso nel rendere efficace ed efficiente il servizio Alibus, di non dimenticare le periferie ed il disagio che vivono i cittadini napoletani nell’utilizzare il servizio di trasporto tra linee temporaneamente sospese ed attese estenuanti alle fermate sotto al sole e al caldo asfissiante”, conclude Vallini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.