DA MARIUPOL A NAPOLI, RICOSTRUITO L’ESOFAGO DI DMYTRII AL SANTOBONO: ORA MANGIA DA SOLO

Dmytrii era arrivato a Napoli grazie a un corridoio umanitario. Dall’ospedale ucraino di Mariupol il piccolo paziente di appena cinque anni era arrivato nell’ospedale pediatrico Santobono dove, a luglio, era stato sottoposto a un intervento di esofago-colon plastica.

Dmytrii è affetto dalla nascita da atresia dell’esofago, una patologia congenita rara che provoca una malformazione dell’apparato digerente superiore che impedisce il passaggio di qualsiasi sostanza dalla bocca allo stomaco e che comporta, tra l’altro, il rischio di inalazione di saliva nelle vie respiratorie. Dalla nascita, infatti, è alimentato esclusivamente con un sondino che, attraverso una stomia addominale, porta direttamente nello stomaco.

Oggi Dmytrii, grazie alla delicata operazione eseguita dall’equipe del dottor Giovanni Gaglione, direttore dell’unità operativa complessa di chirurgia pediatrica dell’Aorn Santobono-Pausilipon, può mangiare normalmente, portando da solo il cibo alla bocca. Grazie all’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto poco più di un mese fa, l’esofago mancante del bimbo è stato ricostruito utilizzando un tratto di colon ascendente che è stato fatto passare dietro lo sterno fino al collo. Il piccolo già in passato era stato sottoposto a un intervento chirurgico che, purtroppo, non era risultato risolutivo.

L’esplosione del conflitto in Ucraina aveva impedito a Dmytrii di essere nuovamente operato a Mariupol. Poi, l’arrivo in Italia e l’incontro con i medici del Santobono gli hanno cambiato la vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.