NAPOLI, IN PIAZZA DEGLI ARTISTI ALBERI SENZA PACE: TRANSENNATA LA SECONDA FITOLACCA

“Preoccupazione mista a rabbia sono i sentimenti che serpeggiano tra i residenti, osservando le condizioni di degrado nelle quali versa il verde pubblico presente nell’ambito della municipalità collinare, che comprende i quartieri del Vomero e dell’Arenella. Rimanendo in ambito comunale, tale degrado riguarda non solo i parchi pubblici, come il parco Mascagna  ma anche aiuole e fioriere. Si aggiunga inoltre la situazione dei platani infestati, anche quest’anno, dal tingide, più conosciuto come “cimice del platano”. Tra le situazioni che destano più apprensione però c’è lo stato nel quale versano le due bellissime essenze di Phytolacca dioica, una posta in un’aiuola in piazza degli Artisti, alla confluenza tra le vie Recco e Bertini, l’ultimo albero rimasto nell’importante piazza a confine tra i quartieri Vomero e Arenella, e l’altra in un’aiuola in via Sebastiano Conca all’incrocio con via Tino di Camaino “.

A intervenire ancora una volta sui gravi problemi del verde urbano nell’ambito della municipalità collinare è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della circoscrizione Vomero.

“Anche per quest’ultima, come già era accaduto tempo addietro per la “gemella” – sottolinea Capodanno -, dopo che sabato scorso erano caduti al suolo alcuni rami, presumibilmente per ragioni di sicurezza, tutta l’area posta nell’intorno dell’aiuola,  tra via Tino di Camaino e via Sebastiano Conca, dove è collocata, si è proceduto a una recinzione provvisoria. Ma, a tutt’oggi, dopo l’intervento, nonostante siano trascorsi due giorni,  non si è ancora intervenuti, lasciando peraltro i rami spezzati ancora a terra. Restano dunque irrisolti i problemi che hanno determinato l’attuale situazione, con l’attivazione immediata degli  interventi tesi al ripristino della situazione quo ante, con l’eliminazione della recinzione provvisoria, realizzata con reti di plastica, che peraltro allo stato risulta già parzialmente abbattuta, consentendo il passaggio dei pedoni “.

“Eppure – puntualizza Capodanno – a differenza che per la fitolacca di piazza degli Artisti che, di recente, è stata dichiarata albero monumentale con la conseguenza che per la sua cura e salvaguardia trovano applicazione le disposizioni contenute nelle linee guida emanate dal Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali, quella di via Sebastiano Conca è un’alberatura i cui interventi restano a carico esclusivo del Comune di Napoli e segnatamente dell’assessorato al verde pubblico. Assessorato che purtroppo  continua a fare orecchie da mercante di fronte alla tante segnalazioni e denunce sullo stato di degrado e abbandono bel quale continua restare il poco verde pubblico a disposizione dei napoletani “.

Una situazione inaccettabile, rispetto alla quale Capodanno lancia l’ennesimo appello, anche attraverso le pagine social, sollecitando gli uffici competenti dell’amministrazione comunale a intervenire con l’urgenza del caso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.