CAIVANO, IL PUSHER “AMBIENTALISTA” VA SULLA BICI ELETTRICA: QUATTRO ARRESTI AL PARCO VERDE

Sono quattro le persone arrestate, in quattro diverse situazioni, nel napoletano dai carabinieri per detenzione e spaccio di droga. Giovanni Pezzella, 26enne di Grumo Nevano già noto alle forze dell’ordine, è stato intercettato dai carabinieri mentre girava in bici elettrica nel parco Verde di Caivano bloccato nel luogo in cui si riforniva.

All’interno di una cavità nel tronco di un piccolo alberello, Pezzella aveva nascosto 28 dosi di eroina. Addosso, invece, 68,70 euro in contante ritenuto provento illecito. Il 26enne è ora in attesa di giudizio. I carabinieri della sezione operativa di Castello di Cisterna hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Alessandro Guida. Durante una perquisizione in strada, tra i palazzoni della “Cisternina”, i militari hanno trovato 61 dosi di crack, 9 di cocaina e 3 di marijuana. Nelle tasche del 28enne anche 275 euro in contante ritenuto provento di spaccio. Guida è ora in carcere, in attesa di giudizio.

I carabinieri di Castellammare di Stabia hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Filippo Aponte, 22enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Era nella centrale Piazza Giovanni XXIII, seduto sullo scooter che utilizzava come mezzo itinerante per consegnare droga. Aveva appena ceduto una pallina di cocaina ad un cliente sfuggito al controllo. Bloccato e perquisito, Aponte è stato trovato in possesso di altre 6 dosi della stessa polvere bianca e una stecchetta di hashish. Nelle tasche anche 670 euro in contante ritenuto provento illecito. Il giovane è finito in manette e poi ai domiciliari, in attesa di giudizio.

I carabinieri del nucleo operativo di Bagnoli, infine, hanno arrestato per spaccio di droga Francesco Ostinato, 51enne di Soccavo già noto alle forze dell’ordine,in Via Marco Aurelio, non distante dalla sua abitazione. Più volte è stato visto percorrere lo stesso tratto di strada: il suo punto di partenza un bidone dell’immondizia. Quando i militari lo hanno bloccato non ha fatto in tempo a scappare e a buttar via la droga.

Sotto ad un bidone, nascosti in un contenitore calamitato, 11 grammi di cocaina e 85 euro, banconote ritenute provento di spaccio. Ostinato è ora ai domiciliari, in attesa di giudizio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.