NAPOLI, ALTA TENSIONE PER IL COMIZIO FINALE DI GIORGIA MELONI A BAGNOLI: PRONTA LA PIAZZA

A Napoli la chiusura della campagna elettorale è all’insegna della tensione. Dopo le contestazioni di ieri a Letta da parte dei collettivi vicini a Potere al Popolo, ora l’attenzione si sposta su Bagnoli. All’Arenile, infatti, è prevista la chiusura di Giorgia Meloni venerdì 23 e i comitati promettono battaglia.

“È arrivata così la notizia che Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d’Italia e personaggio attorno al quale tutti i leader di partito hanno costruito la loro campagna, sarà a Bagnoli per il suo comizio di chiusura”, scrive il Laboratorio Iskra che è il cuore pulsante delle lotte per la riqualificazione dell’ex Italsider negli ultimi anni.

“Giorgia Meloni non è lo spauracchio fascista che Partito Democratico e forze centriste stanno agitando in questi mesi per raccogliere voti. Giorgia Meloni è l’espressione più credibile del sovranismo nazionalista che vuole, dentro la crisi rappresentata dall’accomunarsi di guerra, pandemia e crisi economica e climatica, il rafforzamento dell’economia nazionale con particolare interesse alle piccole-medio imprese storicamente sostenute dal centro-destra che fa breccia anche tra settori di lavoratori”, prosegue la lunga nota di Iskra.

“Presidieremo il nostro territorio per l’intera giornata – annuncia Iskra – per garantire con l’autodifesa popolare la protezione dalla fuoriuscita di questi soggetti che la presenza della Meloni potrebbe garantire. Napoli e con essa Bagnoli e tutto il territorio flegreo, è una città e un territorio che guarda ad un altro mondo possibile, è radicalmente antifascista, antirazzista e anti sessista che non ha mai temuto di dover scacciare omofobi e xenofobi anche con mazze e pietre”.

“Non possiamo però permettere che lo sdoganamento dato da alcuni partiti politici dia spazio e agibilità locale ai fascisti e ai loro lacché e per questo motivo gli impediremo di poter stare tranquillamente nel quartiere di Bagnoli che di passerelle, promesse e slogan ne ha visti già troppi e di fronte ai quali solo la capacità di organizzazione autonoma dei suoi abitanti è riuscita a garantire dei miglioramenti oggettivi sui temi del lavoro, della bonifica, della vivibilità e degli spazi sociali”, conclude il Laboratorio politico Iskra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.