CAPODIMONTE, IL BOSCO IN ROSA PER LE DONNE DEL MONDO: RICORDATE UCRAINE, RUSSE E IRANIANE

Il Bosco di Capodimonte si colora di rosa. In settecento ai nastri di partenza per la terza edizione del “Bosco in Rosa – Corri tra i capolavori”, manifestazione podistica a iscrizione gratuita riservata alle sole donne che si è snodata lungo un percorso di 4 km tra le bellezze settecentesche del parco napoletano voluto da Carlo III di Borbone.

La più giovane sul carrozzino, un anno di età, la diversamente giovane, 80 anni, per una passeggiata alla quale “non avrei mancato per nulla al mondo”. Perché insieme “possiamo fare la differenza” dice salutando l’onda rosa l’assessore allo sport ed alle pari opportunità del Comune di Napoli Emanuela Ferrante, che ha dato il via alla passeggiata. “E’ una giornata fantastica nella quale si devono dire tante cose positive. Un momento di divertimento. Noi donne ci siamo e vigileremo anche rispetto all’insediamento del nuovo governo”.

Una giornata nella quale sono state ricordate tutte le donne, da quelle ucraine alle mamme russe, dalle iraniane alle israeliane alle palestinesi. “Devo solo dire grazie a tutte voi – ha detto alla partenza Maria Pastore, direttrice di gara della Napoli Running che ha organizzato la manifestazione – dopo gli anni di pandemia ci siamo ritrovate per una giornata in cui abbiamo già vinto”.

Ed i numeri danno conforto. Nel 2019 furono in 500, oggi in 700 sotto l’arco di partenza dell’Istituto Caselli. Tra di loro anche una rappresentativa del Napoli calcio femminile. Una manifestazione tutta in rosa che è già diventata un must del calendario podistico partenopeo in cui gli uomini sono invitati sì, ma a fare il tifo ed applaudire lungo i viali.

Alla fine, solo per la cronaca, prime al traguardo Anna Maria Capasso, che transitò in prima posizione anche nell’edizione 2019 e Francesca Maniaci, campionessa italiana master dei 10.000 su pista. “Una manifestazione cui non potevamo mancare – dicono all’unisono – bello vedere tante donne appassionate al running. Bello esserci e condividere”. 

L’appuntamento, che gode del patrocinio morale del Comune di Napoli, è organizzato dalla Napoli Running con la co-organizzazione del Direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, Sylvain Bellenger e al fianco dell’Associazione Sostenitori Ospedale Santobono Onlus. Per le runners partecipanti, nei giorni del 15 e 16 ottobre previsto inoltre un biglietto in convenzione per la visita al Museo di Capodimonte presentando il pettorale.  

“Il Real Bosco di Capodimonte grande polmone verde della città frequentato ogni giorno da centinaia di runners – le parole con le quali il direttore Sylvain Bellenger ha salutato l’evento – offre uno scenario straordinario per praticare ogni tipo di sport. Per questo sono particolarmente felice di ospitare la corsa organizzata da Napoli Running per sabato 15 ottobre: un percorso di 4 km rivolto a tutte le donne.  Come nelle precedenti edizioni sarà una giornata di festa e l’occasione per scoprire la bellezza e la ricchezza botanica del nostro bosco. Quest’anno la corsa delle donne ha un valore più profondo: il pensiero corre anche alle tante madri e mogli, russe e ucraine, che vedono partire i loro figli e i loro mariti per la guerra, e alle giovani donne iraniane che lottano, a costo della loro vita, per i loro diritti civili”.             

Napoli Running, progetto di espansione Europea supportato da RunCzech (1.2 milioni di corridori dal 1995), organizza una serie di eventi podistici nell’area metropolitana di Napoli con l’obiettivo di creare percorsi di qualità certificata da organizzazioni ed istituzioni nazionali ed internazionali (Aims, IAAF, Fidal, IAU, IUTA, EA). Entro il 2022, si prevede un totale di 25.000 partecipanti registrati, provenienti da tutta Italia e da 70 paesi diversi, per eventi competitivi e non competitivi, tra cui: Sorrento Positano via Massa Lubrense (Panoramica 27 Km, Napoli City Half Marathon, Staffetta aziendale (10 Km +11,0975 Km), Family Run& Friends (2.5 Km), Il Bosco in Rosa (4 Km) ed altri eventi durante l’anno.

Napoli Running è per la sostenibilità ambientale promuovendo eventi che incoraggiano alle pratiche virtuose del riciclo della plastica. In occasione della Family Run& Friends della prossima Napoli City Half Marathon, l’iscrizione potrà essere pagata conferendo bottiglie in Pet interamente riciclabili e si potrà ottenere dei pettorali per partecipare alla gara.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.